Te la do io la berlina!

Te la do io la berlina!

Vi siete mai chiesti come facciano talune aziende a noleggiarvi auto da sogno a prezzi da utilitaria? Semplice: è una bufala!

Il giochino è molto semplice: in fase di ricerca della vettura (su sito, social, app) vi fanno vedere immagini di auto prestigiose, a prezzi davvero competitivi. Quando però passerete dalla selezione alla prenotazione, si verificherà qualcosa di “subdolo” di cui (quasi sicuramente) non vi accorgerete: il mezzo che avete scelto viene per incanto associato ad una categoria inferiore e ciò si trasformerà in un problema (e grande delusione) al momento del ritiro.

Per farvi capire meglio e per evitare che anche voi incappiate in questa solenne fregatura, vi racconto la mia storia. Mi iscrivo ad un noto sito www.rentalcars.com per prenotare una magnifica Jeep Renegade (vedi immagine). Trovo il mezzo ad un prezzo davvero appetibile e procedo immediatamente alla prenotazione per non perdere questa incredibile occasione.

Il giorno del check in mi reco presso l’autonoleggio B Rent dove mi viene detto che la vettura NON è disponibile e mi viene proposta in sostituzione una CANtastica Fiat Tipo.

Chi di voi ha viaggiato e noleggiato auto in giro per il mondo sa benissimo che il mezzo prenotato non può essere garantito e che l’azienda di noleggio si riserva la sostituzione all’interno della stessa categoria (ove ciò non sia possibile si passa all’upgrade nella fascia superiore- senza ovviamente maggiorazione di prezzo).

Nel caso che vi riporto invece si verifica un  downgrade (senza scuse e senza rimborso della differenza prezzo). Scopro addirittura dal personale di B Rent (di cui devo riconoscere almeno l’onestà…) che l’azienda NON possiede alcuna Renegade in flotta a Milano … cosa che mi fa arrabbiare ancor di più e mi porta ad “addrizzare le antenne”.

Riporto l’accaduto a RentalCars che si dimostra inizialmente molto disponibile e che apre (o finge di aprire…) immediatamente una investigazione a carico dell’autonoleggio, con l’obiettivo di rimborsare la differenza. A distanza di una settimana, mi viene riferito che NON ho diritto alla differenza di prezzo (ma eccezionalmente mi offrono un rimborso “simbolico” di 20 euro)  in quanto (udite udite!!!) la Jeep Reneade è (a detta loro)  una berlina. Avete capito bene ? Vi ripeto le loro parole: la Jeep Renegade NON è una Jeep (o un SUV) ma è una berlina. E con questo “escamotage” (la berlina) te la mettono  in quel posto!!! In fase di selezione era un SUV (come abbiamo visto in precedenza) ma poi in fase di conferma diventa una berlina (vedi immagine).

Conclusione: se dovete noleggiare un’auto fate attenzione! Non fatevi ingolosire da prezzi “ammalianti” ma scegliete operatori professionisti e professionali come Europcar (che arriva addirittura a garantirvi il modello di auto), Avis (che distingue nettamente auto piccole, medie, grandi, minibus con relative e puntuali categorie ) Sicily By Car (che definisce puntualmente i gruppi di auto e che in caso di non disponibilità del mezzo scelto, propone diverse formule di upgrade), Maggiore (che distingue nettamente le auto piccole e compatte dalle berline, station wagon, minivan, suv, automatiche e special cars). Non otterrente di sicuro il prezzo più stracciato del mercato … ma nemmeno fischi per fiaschi e non vi dovrete sentire “somari” per esservi fatti fregare.

Ciliegina sulla torta: anche il deposito cauzionale (ben 900 euro) rimarrà bloccato per più di una settimana a decorrere dalla fine noleggio ed a nulla serviranno le mie lamentele agli operatori coinvolti (RentalCars e B Rent) che si scaricheranno reciprocamente il barile ad ogni mio sollecito!!!

E pensare che RentalCars – sul proprio sito – si racconta così: quella sensazione meravigliosa quando avvii il motore ed inizia la tua avventura

E CHE AVVENTURA!! Peggio di così non potevi fare cara Rentalcars.com!!!

Vi aggiorneremo presto sugli sviluppi di questa “barzelletta” (a noi di #dogfather la realtà piace prenderla col sorriso) perché questa volta abbiamo deciso di non farla passare liscia a chi si comporta da bullo e pretende di uscirne da vincitore.

RISPETTO A TUTTI, FIDUCIA A POCHI, PIEDI IN TESTA DA NESSUNO (DJ FABO)

Dogs are welcome, people tolerated.

Dogs are welcome, people tolerated.

Un approccio “pet friendly” per un marketing più efficace.

Lo sapevate che a Milano ci sono più cani che bambini (120.000 cani contro 80.000 bambini) e che al momento in città ci sono più famiglie con un cane che famiglie con un figlio di età inferiore ai 14 anni ? In crescita i single con cane e le coppie giovani (nella fascia 25-35 anni) per non parlare dei numerosi turisti che, sempre più numerosi,  visitano la nostra città in compagnia dei loro amati amici “pelosi”.
… sia finalmente arrivata l’ora di rimuovere il miope divieto “io resto fuori” e sviluppare un nuovo approccio commerciale caratterizzato da maggior cuore ed intelligenza …?

Una ricerca recentemente condotta da Dogfather su un campione di 101 realtà Milanesi di riferimento nel settore Ho.re.ca,  ha prodotto un verdetto inequivocabile: le attività  che hanno sviluppato maggiore apertura e cultura di servizio verso gli amici “pets”, hanno migliorato sensibilmente  immagine e reputazione, fidelizzando i clienti esistenti ed acquisendone di nuovi.

Essere “pet friendly” (nei fatti e non solo nelle parole!)  rappresenta dunque un obiettivo strategico per tutte quelle aziende che intendono distinguersi sempre più sul piano della sensibilità sociale, oltre che elemento distintivo, sul piano commerciale, rispetto ai competitors meno “sensibili”.

Una opportunità dunque da non perdere … e per questo motivo DOGFATHER “original ideas for pets and people” ha il piacere di presentarvi, in previsione di Expo 2015, un progetto destinato alle realtà Milanesi del settore Ho.re.ca.

CHI SIAMO – Siamo un network di professionisti (ma soprattutto di “P”ersone) che condividono una sfrenata passione per gli animali e che si impegnano per favorire il rispetto dell”ambiente e delle “creature” che in esso vivono.

COS’E’ DOGFATHER – E’ un progetto giovane e non convenzionale, che provocatoriamente riassumiamo nel concetto: “lavoriamo da cani e ce ne vantiamo”. Iniziative di comunicazione e marketing che vedono come nuovi  protagonisti  gli amici a “4 zampe” (i nostri clienti!) ed i loro accompagnatori a “2 zampe” (i vostri clienti!), da qui la definizione di vivere “a 6 zampe”.

COSA FACCIAMO – Ci occupiamo di servizi di comunicazione a 360° (web, social, eventi, produzione televisiva, radiofonica, fotografica, …solo per citare le attività principali) Le nostre attività si sviluppano non solo su web, ma anche e soprattutto nella vita reale attraverso l’organizzazione degli ormai famosi “eventi a 6 zampe”.

COSA ABBIAMO FATTO DI RECENTEAbbiamo fatto entrare i cani da protagonisti in tutte le iniziative che fanno tendenza come Salone del Mobile, Fashion Week, Milano Food Week, Vinitaly, Carnevale di Viareggio ed organizzato eventi presso alcune delle migliori locations Milanesi come Shambala, Bobino, Cost, Revel, Hyatt, Enterprise, Hub.

PERCHE’ LO FACCIAMO – Perché questo mondo ci stimola, appassiona  e ci ha permesso di diventare “umani migliori” creando al contempo un progetto innovativo e “senza precedenti”.  Possiamo in questo modo aiutare le associazioni che si battono con onore  a favore dei  cani meno fortunati e dare il nostro personale contributo… a favore di un mondo migliore.

IL NOSTRO APPROCCIO – Il nostro è un approccio molto soft che si esprime attraverso esperienze positive come un aperitivo, una cena  un brunch, una domenica al parco, un pomeriggio di shopping… sempre e rigorosamente a “6 zampe” … “for dogs and people”. Regalare un sorriso è il nostro primo obiettivo.

PERCHE’ MILANO – In termini di integrazione degli amici “pets”  Milano  è già sicuramente una città all’avanguardia, ma sicuramente la grande opportunità offerta da Expo 2015, in termini di indotto, sarà notevole e senza precedenti per il nostro paese. Una occasione da non perdere per qualsiasi business, a prescindere da settore e dimensione.

COS’E’ “LET’S TRAVEL DOGETHER” – Si tratta di una pubblicazione unica e senza precedenti, una guida interattiva, in lingua Inglese, in formato digitale, destinata al turista straniero in visita a Milano con il proprio amato cane (verà creata una versione in lingua Italiana dedicata ai turisti connazionali … ed anche agli amici Milanesi che spesso non sono a conoscenza di quante opportunità offra la nostra amata città ). Un percorso inedito alla scoperta di una Milano diversa e “pet-friendly”:  mangiare, bere, dormire, shopping, cultura, eventi, vita notturna, parchi, servizi pubblici  … tutto dalla prospettiva del cane ma senza “dimenticare” le esigenze del suo accompagnatore a “2 zampe”. I contenuti della guida verranno inoltre distribuiti attraverso digital media internazional , social e magazine del “mondo animale” ma soprattutto “canali” (web e non) dedicati  al “trend e life style”. Autore di questo libro Massimiliano Morengo, supportato da coautori Milanesi e dal suo inseparabile beagle di nome Pablo.
Il progetto ha ottenuto il patrocinio da parte del Comune di Milano.

PERCHE’ CI DEVI ESSERE – Questo è una modalità sensibile, originale, innovativa e “diversamente interessante” di fare comunicazione. Il tuo business sarà più riconoscibile a livello web, sui social network, nei blog e forum specializzati Italiani (e di tutto il mondo). Avrai così l’opportunità di far crescere la tua attività contribuendo contemporaneamente alla realizzazione di un mondo migliore.

…ed un giorno non dovrai chiederti “dov’era la tua azienda quando è incominciata la rivoluzione” …

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE – per conoscere le condizioni economiche e/o maggiori informazioni scrivere direttamente a: massimiliano.morengo@dogfather.it

 

 

Dogs & Mailing: il #petmarketing nell’era digitale

Dogs & Mailing: il #petmarketing nell’era digitale

FARE #PETMARKETING CON LA MAIL

Come gestiremo tutti i nuovi contatti acquisiti in fiera? Come spediremo  gli inviti del nostro prossimo evento? Come comunicheremo le variazioni di listino ai rivenditori? Come  manderemo ai clienti le nuove schede prodotto? Come faremo ad evitare lo spam? Come possiamo essere certi che tutte le nostre mail siano correttamente ricevute dai destinatari ? Come gestiremo prontamente le disiscrizioni dalla newsletter settimanale?  Come risolveremo possibili problemi di visualizzazione della mail? …

Che ci piaccia no no, la mail è (e resterà ancora per molto) il mezzo di comunicazione più comune, diffuso ed abusato. Una gestione manuale tuttavia non rappresenta la soluzione vincente e non è sostenibile, in termini di tempi e risorse impiegate, in particolare quando abbiamo l’esigenza di comunicare con un numero sempre crescente di contatti, in un “mondo animale” che corre davvero veloce.

Dogfather ha il piacere di presentare  DOGmail,  la soluzione di #mailmarketing  pensata e costruita per la aziende operanti nel settore “pets”.

DOGmail è un servizio  web di nuova generazione:

  • completo (mail, fax, sms)
  • efficace (profilazione e segmentazione utenti)
  • attivo immediatamente (non richiede installazione ma una semplice connessione web)
  • multi-funzione (gestione contatti, invio messaggi, statistiche, modelli grafici)
  • semplice da gestire ed utilizzare (formazione  e assistenza on line)
  • fruibile via  web da pc, tablet e smartphone (in totale mobilità)
  • sicuro (continuità del servizio e back up dei dati)
  • a canone fisso (senza limiti di utilizzo ed alla massima banda disponibile)
  • personalizzabile (su richiesta)
  • in continua evoluzione (sul piano tecnico e funzionale)
  • efficace in quanto  testato su di noi

Vuoi saperne di più? Siamo a tua disposizione per fornire maggiori informazioni e (su specifica richiesta) per una demo della soluzione.

info@dogfather.it  Tel. +39 02 954205327   Mob. +39 348 8602301
Facebook  Twitter  Pinterest  LinkedIn