L’abito non fa il monaco … ma il cane…

La cinematografia ci ha abituato a storie felici che spesso finiscono in tragedia, oppure a storie impossibili con finale da favola …
Oggi vi raccontiamo una storia “da cani” che sicuramente vi strapperà una lacrima e un sorriso, la storia di Regina ed Angelina, due “sorelle bipedi” legate dall’amore per gli animali e dalla capacità di creare con ago e filo, una diversa e genuina espressione del “Made in Italy”.

Spinta dalla volontà di fare “qualcosa di nuovo”, Regina inizia per gioco a realizzare abitini su misura per i simpatici quadrupedi del quartiere. La sua capacità di selezionare i tessuti, di trasformarli in modelli, di adattarli a zampe, code e orecchie pelose, di interpretare il gusto dei loro umani … la fanno diventare in men che non si dica “la sarta dei cani”, per i più maligni … una “sarta da cani”.

Come sempre accade nella vita, dai risi e sorrisi si passa presto all’imitazione. Altre “candidate” proveranno a strapparle lo scettro ed il segreto del “facile successo” … ma scopriranno che creare capi su misura per gli amici pelosi è si un lavoro “da cani di razza”, che richiede capacità sartoriale, passione e soprattutto una sensibilità “animale” molto speciale che solo pochi “eletti” possiedono.

E quando tutto sembra andare a gonfie vele … ecco bussare alla porta un brutto male, che in pochi mesi se la porterà via. Ma il suo talento e lo speciale estro creativo non se ne andranno insieme al suo corpo. Nel ricordo della sorella maggiore, Angelina (la sorellina …oggi pimpante 65enne), decide di accettare la sfida armata di centimetro, forbice, ago, filo e di portare avanti con entusiasmo il lavoro di Regina, rispolverando così la vecchia macchina da cucire, compagna “vintage” di tante giornate (e serate) di duro lavoro.  Partecipando a piccoli mercatini domenicali, Angelina si farà presto conoscere e diventerà la nuova “sarta da cani” della famiglia, una definizione che non si sarebbe mai immaginata e di cui va tuttavia molto fiera e soddisfatta.

Le sue creazioni su misura sono un piccolo capolavoro sartoriale per cani piccoli e meno piccoli, poltroni o sportivi, cuccioloni o arzilli vecchietti; cappottini, giubbottini, cravattine e tappetini da viaggio su misura a prezzi quasi incredibili per essere fatti a mano.

Supportata da Mario (75enne, pensionato, marito e marketing manager “in erba” … LOL) che si occupa di programmare ed organizzare i mercatini settimanali e di incitarla al lavoro nei momenti in cui vorrebbe abbandonarsi alla televisione, Angelina ha trovato una nuova missione (e non solo un nuovo “capo”…), una bella scusa per fare nuovi amici e chiacchierare amabilmente, un nuovo modo di tenersi attiva (e sfuggire così dalla palestra che non le è mai piaciuta) e per guadagnare anche qualche onesto, umile ed utile soldino per una pensionata come lei.

Il prossimo passo sarà quello di dotarsi di una mail tutta sua e di una pagina Facebook, ma nel frattempo potrete prenotare un appuntamento insieme al vostro peloso chiamando lo 0331-686284 oppure il 334-2418915 … e farvi realizzare un bel cappottino  prima che il freddo bussi alle porte. A dimostrazione che dalla passione e dall’amore possono nascere tante cose belle … per un mondo migliore “a 6 zampe”.

“To be continued” … continuate a seguire la storia di #Angelina #sartadacani su www.dogfather.it

“Il solo uomo davvero dotato di sensibilità che ho incontrato in vita mia era il mio sarto: mi prendeva le misure tutte le volte che mi vedeva, mentre tutti gli altri mantenevano le vecchie misure e si aspettavano che io mi ci adattassi.” (George Bernard Shaw)